MUROCONTROMURO 2017/2019

Un’edizione dedicata all’abbatimento dell’ideologia del muro come forma di opposizione e confino. Il muro come superifice capace di restituire valore comunitario e pubblico, un bene comune 

“if you raise a wall think waht remain outside”

Italo Calvino

OBIETTIVI RAGGIUNTI

OLTRE 25 STREET ARTISTS

Che hanno realizzato opere murali e interventi su arredi urbani, contribuendo ad arricchire di significato dei luoghi individuati 

35 INTERVENTI ARTISTICI

Realizzati presso Pizza del Castello, Movi-Centro, Campo Paolo Rava e Viale dei Vigili del Fuoco a Chivasso (TO)

INCONTRI E CONFERENZE

Per approfondire i temi degli interventi e discutere con il pubblico, suscitando dialogo e scambio di opinione pubblica

OLTRE 2000 MQ

Oltre 6 non-luoghi delle città sono stati restituiti alla cittadinanza ricchi di nuovi significati e messaggi 

AZIONI

WASP CREW

NINJA ONE

MACH 505

MAURO 149

REMS 182

FABIO PETANI

ZORK MADE

WASP CREW

CORN 79

ETNIK

HIDE

KAMEL

RUAS

VESOD

WASP CREW

MR. FIJODOR

HOWLER MONKEY CREW

“MUROCONTROMURO – Quanto le bariere possono renderci sicuri e a che costo? In una conteporaneità dove i “muri” ideologici, fisici e mentali, possiedono un valore sempre maggiore, il festival si pone come obiettivo quello di mostrare ciò che potrebbe comportare nascondersi dietro una bariera”.

After Movie del progetto Urban Art Field 2017

After Movie del progetto Urban Art Field 2017Grazie al contributo e la collaborazione di Comune di Chivasso, XXL Cafè, Yolo Sneakers, Garzotto autoscuole, UnipolSai Assicurazioni agenzia Colia, Laboratorio Gruppo5, La Nuova Periferia Chivasso Torino Oggii, Chivasso Oggi

Pubblicato da Urban Art Field su Giovedì 5 ottobre 2017