Wasp Crew – Italia Turrita 

CHIVASSO – VIA MONTEGRAPPA

L’allegoria dell’Italia turrita ha origine nell’età antica. Da allora ha sempre accompagnato la penisola italica nel suo percorso storico.

Rappresentata come una giovane donna con indosso la corona muraria, divenne simbolo della Repubblica Italiana del secondo dopoguerra; nel 1946 i sostenitori della Repubblica la scelsero come simbolo unitario da utilizzare durante la campagna elettorale. Successivamente, in seguito alla vittoria e alla nascita della Repubblica Italiana, venne rappresentata su francobolli e monete, a oggi quasi dimenticata. Il cambiamento culturale avvenuto in questi decenni ha totalmente mutato la società italiana, rendendola più individualista e miope riguardo ai problemi nazionali e internazionali.

Nel muro realizzato, è stato attualizzata l’allegoria dell’Italia turrita, vestendola come un’impiegata e costringendola a reggere la corona turrita, di taglia maggiore rispetto alla sua testa, all’altezza degli occhi.

Intervento organizzato da AK LAB e Urban Art Field e realizzato grazie al contributo e al sostegno del Comune di Chivasso e del Laboratorio Gruppo5.

 

Wasp Crew - Italia Turrita

WASP CREW

Wasp, acronimo di “Writing and Sketching Projects”, è una crew fondata nel 2007 da Edoardo Kucich e Gabriele Guareschi, in arte conosciuti rispettivamente come Eddyone e Ride.

L’indipendenza artistica dei due membri ha favorito lo sviluppo e la sperimentazione di nuove tecniche, a partire dal tipico binomio puppet/lettering del graffiti-writing, fino al raggiungimento di un linguaggio artistico e stilistico maggiormente personale ed espressivo. Oltre alla realizzazione di murales, la Wasp crew si è immedesimata anche nella sperimentazione su tela, come si può osservare con la loro partecipazione alla mostra “China goes urban”, in cui è stata realizzata l’opera “Cavallo celeste” esposta nel dicembre 2020 al Museo d’Arte Orientale di Torino. Attraverso la realizzazione di tale opera, caratterizzata da una commistione di tecniche innovative, interesse nell’arte orientale e nuovi stimoli personali, i due artisti si sono ritrovati a lavorare fuori dal proprio contesto abituale, sia per il luogo sia per la tecnica.  

L’intento primario dei due artisti,  oltre alla comunicazione delle proprie posizioni politiche e sociali, è quello di far sorgere una nuova consapevolezza nel pubblico osservante nei confronti dei murales, e dell’arte in generale, e dimostrare come l’arte non sia quasi mai totalmente estranea alle questioni dell’epoca contemporanea.

Vai alla mappa!

Via Montegrappa – Chivasso (TO)

MURO SU EDIFICIO PRIVATO

UAF for Children

Il progetto mira a educare e sensibilizzare bambine e bambini di età inferiore ai 12 anni alle tematiche relative a sostenibilità ambientale, riciclo e energie pulite.

Vieni a trovarci sul nostro canale YouTube!

Guarda tutti i video degli interventi e le nostre playlist dedicate alla street art Italiana.