VESOD – RESPIRA – 13 GOAL – AGIRE PER IL CLIMA

PIAZZA VITTORIO VENETO CAVAGNOLO

Vesod – Respira un intervento dedicato alle persone che persero la vita a causa dell’industria dell’amianto. Il dipinto riflette in qualche modo la situazione attuale

Il festival Urban Art Field continua il suo percorso artistico, con due interventi dedicati all’azione comunitaria per il clima. Ospitato nel comune di Cavagnolo affronta, per il secondo intervento del triennio progettuale, i temi della Sostenibilità e Uguaglianza, in termini di rispetto del clima e del diritto di vivere in un ambiente sano.

Intervento organizzato da AK LAB e Urban Art Field realizzato grazie al contributo e al sostegno del Comune di Cavagnolo.  Sponsor Tecnici Laboratorio Gruppo5 Pagetto Paolo SAS – Edilizia e CeramicheALG Noleggio Piattaforme Aeree

Photo e video credits : Livio Ninni

Music Credits : Logarithm

 

vesod-respira

Vesod è nato a Torino nel 1981 e vive e lavora in una Venaria Reale (TO. Il suo atteggiamento artistico è stato favorito da suo padre Dovilio Brero, pittore surrealista, la cui influenza ha avuto un impatto su Vesod sin dalla sua giovinezza: ha quindi sviluppato un interesse per il mondo dei graffiti dall’inizio degli anni ’90. A causa delle collaborazioni artistiche e dei contatti che Vesod ha iniziato in quegli anni dell’adolescenza, ha recentemente iniziato il suo percorso professionale.

Da dieci anni è alla ricerca di un linguaggio pittorico personale in cui i graffiti abbiano un ruolo centrale, dedicando tempo alla propria formazione culturale e accademica.

La matematica, che è la materia in cui si è laureato, ha un impatto importante sulle sue opere insieme all’arte rinascimentale e al futurismo. Ciò può essere riconosciuto nel tentativo di Vesod di armonizzare le proporzioni anatomiche e le dinamiche futuristiche.

Vesod crea un linguaggio personale in cui il tempo è considerato come un concetto, che essendo chiuso in forme solide immateriali, si cristallizza in forma geometrica per rivisitare l’idea del presente eterno. Questa idea di rappresentare le tre dimensioni dello spazio e il tempo uno in un unico momento può portare a una perdita di importanza del flusso del tempo. Quindi puoi staccarti da una visione del mondo o della singola persona intrappolata nel lasso di tempo legato al presente in cui viviamo.

Concentrandosi su questo aspetto, una panoramica completa sull’idea di un abbraccio totale delle cose dalla nascita alla morte potrebbe emergere dalle opere. Si potrebbe dire che le opere artistiche, su base figurativa, si riferiscono al “punto di vista di un Dio”

vesod-urban-art-field-1

“I start to paint this wall in february and I finish to paint it now, due to the lockdown period. The concept was dedicated to the people who lose their life because of the asbestos industry. Indeed “Respira” means “Breathe” in English and the painting somehow reflects the current situation”