Autore: Carina Sabau

Urbanartfield.it

The Global Goas: I 17 punti ONU per la trasformazione del nostro pianeta. Proprio da questi obiettivi globali nasce il concetto della terza edizione del Festival Urban art field “The Global Goals”, che mira a realizzare 17 opere di street art dedicate ai punti dell’Agenda. 

“Siamo determinati a fare passi audaci e trasformativi che sono urgentemente necessari per portare il mondo sulla strada della sostenibilità e della resilienza”.

Con queste poche parole, benché incisive, l’Organizzazione delle Nazioni Unite dichiara di voler intervenire per contrastare le maggiori problematiche che affliggono il nostro pianeta. Il 25 settembre 2015, i governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite si sono riuniti per elaborare un piano d’azione per garantire un presente e, soprattutto, un futuro migliore.

Il programma d’azione, definito nei termini di Agenda 2030, è basato su un sistema incentrato sulla sostenibilità e sulla riduzione delle disuguaglianze tra i paesi, quindi sulla crescita economica, l’inclusione sociale e la tutela dell’ambiente. Il nucleo centrale dell’Agenda 2030 è costituto da 17 Obiettivi, o Sustainable Development Goals, e 169 sotto-obiettivi ad essi associati che dovranno essere realizzati a livello globale da tutti i Paesi membri dell’ONU entro il 2030. 

L’innovazione di tale progetto riguarda l’estensione del concetto di sostenibilità anche alle sfere economiche e sociali, rimuovendo l’esclusività di tale nozione dalla questione ambientale. Inoltre, i 17 Obiettivi non devono essere considerati indipendenti in quanto le tre dimensioni dello sviluppo sono strettamente correlate tra loro. Occorre pertanto creare un sistema basato sulla reciprocità affinché il miglioramento di una delle tre sfere non abbia ripercussioni negative sulle due rimanenti. Infatti, questo approccio relazionale, sebbene risulti essere complesso nella sua messa in pratica, è l’unico modo in grado di consentire il raggiungimento dello sviluppo sostenibile.

Lo sviluppo sostenibile, lungi dall’essere una definitiva condizione di armonia, è piuttosto un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse, la direzione degli investimenti, l’orientamento dello sviluppo tecnologico e i cambiamenti istituzionali siano resi coerenti con i bisogni futuri oltre che con gli attuali”.

Tale definizione, fornita da Gro Harlem Brundtland nell’omonimo rapporto della Commissione del 1987, indica l’esigenza di intraprendere una serie di politiche economiche, sociali e ambientali atte al miglioramento e al soddisfacimento dei bisogni essenziali delle popolazioni a livello globale, ma anche per permettere ai Paesi meno sviluppati di poter usufruire delle risorse necessarie per sostenere il proprio incremento economico. La tutela dell’ambiente, la crescita economica e l’inclusione sociale diventano i tre elementi fondamentali sui quali deve basarsi lo sviluppo sostenibile.

The Global Goals: gli obiettivi dell’agenda 2030 ONU

I Sustainable Development Goals fanno riferimento ad un insieme di questioni determinanti per lo sviluppo che mirano a costruire società pacifiche che rispettino i diritti umani e  hanno lo scopo, ma soprattutto il potere, di creare un mondo migliore, mettendo fine alla povertà, combattendo contro un sistema sociale che non garantisce l’eguaglianza tra le persone ed evidenziando la necessità di agire per fermare il cambiamento climatico. 

GOAL 1 - Povertà Zero
GOAL 2 - Fame Zero - Urban art field Festival
GOAL 3 - Salute e Benessere
GOAL 4 - Istruzione di qualità
GOAL 5 - Uguaglianza di genere
GOAL 6 - Acqua pulita e Igiene
GOAL 7 - Energia pulita e Accessibile
GOAL 8 - Lavoro dignitoso e crescita economica
GOAL 9 - Industria Innovazione e Infrastrutture
GOAL 10 - Ridurre le disuguaglianze
GOAL 11 - Città e Comunità sostenibili
GOAL 12 - Consumo e Produzione responsabile
GOAL 13 - Agire per il clima
GOAL 14 - La Vita sott'acqua
GOAL 15 - La Vita sulla terra
GOAL 16 - Pace Giustizia e Istituzioni forti
GOAL 17 - Partnership per gli obiettivi

ULTIMO INTERVENTO

vesod-respira

Nice and the Fox - Growing each other - GOAL 4 - Istruzione di qualità

L’opera, realizzata sulla parete esterna dell’Istituto Comprensivo del Comune di Brusasco, si rivolge ai più piccoli e ha l’intento di illustrare l’importanza del rientro a scuola e della didattica in presenza.

Tra gli Obiettivi principali si elencano:

L’intenzione di sconfiggere la povertà estrema in tutte le sue forme, non solamente la povertà economica ma includendo aspetti come la malnutrizione, l’impossibilità di accedere ai servizi di base come l’istruzione, la discriminazione, l’esclusione sociale e così di seguito; 

Porre fine alla fame migliorando la nutrizione e promuovendo un’agricoltura sostenibile; 

Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le fasce d’età; 

Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, garantendo  la possibilità di apprendimento per tutti; 

Realizzare un sistema sociale basato sulla parità di genere e sull’emancipazione del genere femminile; 

Garantire a ogni cittadino acqua pulita e servizi igienico-sanitari; 

Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, sostenibili e moderni; 

Incentivare lo sviluppo di un lavoro dignitoso per tutti e una conseguente crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile; 

Realizzare una solida infrastruttura e promuovere uno sviluppo industriale equo, responsabile e sostenibile;

Ridurre le disuguaglianze all’interno di e fra le Nazioni; 

Pianificare la città e le comunità come inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili; 

Agire per il clima adottando misure urgenti per combattere il cambiamento climatico; 

Salvaguardare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine; 

Proteggere e gestire in maniera sostenibile l’ecosistema terrestre; 

Promuovere società pacifiche e più inclusive e garantire la pace e giustizia a tutti tramite l’istituzione di organismo istituzioni efficienti; 

Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile. 

La particolarità dell’Agenda 2030 è il suo carattere universale, nel senso che coinvolge e riguarda tutti i Paesi, in quanto non si concentra in maniera esclusiva sui paesi in via di sviluppo e quelli sottosviluppati. Tale programma d’azione, sebbene non rappresenti la soluzione ultima che potrà porre una fine definitiva a tutte le problematiche, è già una buona base da cui partire per costruire un mondo migliore e per fornire a tutta la popolazione, almeno si spera, la possibilità di raggiungere uno status sociale dignitoso. 

Viola Gesmundo – La natura sostiene la città

Le tematiche affrontate da Viola rivelano una sensibile attenzione nei confronti dell’ambiente, creando un legame tra arte e natura.

Lotta contro il cambiamento climatico

Migranti climatici: Le catastrofi ambientali sono una delle principali cause di migrazione. Il caso del Bangladesh

Mrfijodor – Pavone

L’opera raffigura un pavone posizionato di profilo con la coda che si apre a ventaglio su uno sfondo viola, un rimando cromatico al cognome di Franca Viola, alla quale è dedicata l’opera

Wasp Crew – Italia Turrita

L’allegoria dell’Italia turrita ha origine nell’età antica. Da allora ha sempre accompagnato la penisola italica nel suo percorso storico.

Howlers Monkey Cru – Robin Sparklers

Robin Sparklers la versione al femminile di Robin Hood, l’eroe che, in un regno governato da un falso re, “ruba ai ricchi per dare ai poveri”

Fabio Petani – Promethium & Jasminum Officinalis

Promethium & Jasminum Officinalis è intervento incentrato sul concetto di muro che diventa la terra dove nascono botanica e chimica.

An empty wall is an empty population

Obiettivi del festival: la riqualificazione degli spazi urbani e la sensibilizzazione della cittadinanza verso i grandi temi contemporanei

Urban art field – Festival di street art e riqualificazione urbana

Urban art field – Festival di street art e progetto riqualificazione urbana, iniziativa artistica a sfondo sociale di Alternative Karming

Vieni a trovarci sul nostro canale YouTube